Debutta come navigatore di Flaviano al Rally di Piancavallo 1995 sulla fiat 126 e ancora navigatore all’Aviano Rally su terra lo stesso Anno,passa alla guida l’anno successivo sempre correndo le stesse due gare,nel 97 all’Aviano Rally nella prova speciale di Castello D’aviano rimedia un incredibile cappottamento di 360 gradi,che non gli impedisce di finire la corsa ma gli costa l’ultimo posto in classifica ripagato solo dalla terza pagina di tuttorally,una foto a tutta pagina nel prestigioso mensile.

Nel 2000 passa al volante di una fiat 500 ex trofeo navigato sempre dal padre Flaviano e nel 2001 vince la classe al rally della Marca trevigiana lasciando il secondo di categoria a ben 11 minuti di distacco, poi bissa il successo al Rally delle Alpi Orientali,l’anno dopo comincia a correre con il navigatore Andrea Gabriele e nel 2003 i due partono alla volta della Slovenia per partecipare al durissimo e bagnatissimo Rally Hella Saturnus,l’anno dopo i due cominciano a frequentare il palcoscenico dei rally oltre confine penalizzanti come classifica in quanto costretti a correre con auto di cilindrata superiore per regolamento europeo,mentre in patria correvano con auto sella stessa cilindrata.

L’impegno è grande e oltre alla tappa fissa del rally Saturnus i due Andrea solcano le prove speciali di Germania (3 staedte Baviera) Croazia (Ina Delta Rally a Zagabria e kvarneski Rally a Fiume)  Austria (Jaenner Rally sulla neve) Repubblica Ceca (Barum Rally a Zlin) ed una fugace apparizione al rally Piancavallo che li vede vincitori di categoria,finchè nel 2006 cambiano auto pensionando la gloriosa Fiat a favore di una NISSAN MICRA che li porta a vincere la classe al Rally Hella Saturnus staccando auto di cilindrata ben superiore,dopo una giusta pausa per paternità e a marzo 2007 al Pirelli Rally 2007 vincono di nuovo la classe che gli vale il primo posto provvisorio nel campionato Sloveno.

 

Con la 500…

entra…

Il periodo della Micra

entra…